Bisex

Dalla lingua al cazzo in bocca

Oggi per i #selezionati di AP una storia tanto arrapante per quanto spontanea e semplicistica nella narrazione. Il racconto è di @gianni1900 e il titolo originale: Diario sessuale.


======================================


Oggi ho 70 anni, ho deciso di raccontare la mia vita sessuale essendo ricca di eventi capisco che sia una storia molto lunga, sono circa 60 anni della mia vita sessuale passata.

Tutto ebbe inizio quando ero un adolescente di circa 12 anni, per motivi famigliari in cui mio padre, quando avevo sì e no 7 anni era andato via lasciandoci sia me che mia madre soli senza un motivo valido, tanto che a tutto oggi non l’ho più rivisto.

Essendo rimasti soli, mia madre si dovette rimboccare le maniche per sbancare il lunario per andare avanti, terminata la scuola elementare su mia decisione lasciai la scuola per andare a lavorare per Questo mio racconto e tutto vero, solo i nomi delle persone sono di pura immaginazione, oggi ho 70 dare anche io un aiuto finanziario in casa anche il mio stipendio e alquanto misero solo 1500 lire a settimana, + alcune mance, ero un piccolo garzone di un negozio di alimentari di cui il mio lavoro si svolgeva di portare a domicilio la spesa. Il mio lavoro non era vicino a casa così andavo via il mattino per tornare la sera ero tutto il giorno fuori di casa, nella zona dove lavoravo mi conoscevano tutti e nello stesso tempo ricevevo moltissimi complimenti sia donne che uomini “forse era per il motivo che allora era un adolescente bello con tratti molti effeminato.

Come cliente vi era un uomo, un certo Giorgio di circa 45/50 anni, era un portiere di un grande palazzo con 4 scale in cui mi recavo più di qualche volta al giorno per il mio lavoro.

Ogni giorno lui mi faceva dei complimenti e mi diceva sempre se gli davo un bacio, ci scherzavo dicendogli domani così tutti i giorni e questa mia risposta era stata per circa 5 o 6 mesi.

Un giorno lo incontrai per le scale che stava facendo le pulizie e lui mi fece la stessa richiesta, io forse per toglierlo da torno mi avvicinai per dargli un bacio sulla guancia, come mi avvicinai lui si girò e mi poso le sue labbra sulla mia bocca che non feci in tempo che mi ritrovai la sua lingua dentro la mia bocca, rimasi come imbambolato di questo evento che invece di ritirarmi lo acconsentii di proseguire per circa 30 secondi.

Nel fare ritorno pensavo a quel bacio era come se sentivo la sia lingua dentro la mia bocca che per quasi tutto il giorno ci pensavo e ripensavo come se mi fosse piaciuto.

All'indomani quando tornai a quel palazzo passando per la portineria lui mi salutò dicendomi di passare da lui, così feci, così anche quel giorno mi baciò di nuovo ero come pietrificato da quel bacio molto più lungo, per circa un paio di mesi quel bacio si ripeteva quasi tutti i giorni, parlando di come passava il tempo nell'ora di chiusura il pomeriggio e cosa mangiavo, gli risposi un panino e vado in giro per il quartiere a curiosare qua e là.

Mi invito a pranzo per il giorno dopo visto che la sua abitazione era nello stesso stabile alle spalle della guardiola di portierato, visto che non avevo nulla da fate accettai di andare da lui, il giorno dopo vero le 14 mi recai da lui, dopo un buon pranzo ci sedemmo su di un divano e la iniziò a baciarmi di nuovo con molta più foga che io contraccambiavo fino a che prese la mia mano portandola sulla patta dei suoi pantaloni sentendo una cosa molto dura e grande che in automatico le tirai giù la lampo e presi in mano il suo cazzo grande e lungo, lui si tiro del tutto giù i pantaloni e le mutande in modo che era tutto in bella vista, iniziai a masturbarlo e mentre lo masturbavo mi baciava succhiandomi la mia lingua, poco dopo godette sporcandomi tutta la mia mano, devo dire che anche il mio piccolo cazzo si era indurito.

Nei giorni che seguirono ogni paio di giorni l’ora di pausa mi recavo da lui di cui il gioco si era fatto molto più arduo iniziandolo a prenderlo in bocca e mi godeva dentro di cui io deglutivo il tutto, mi toccava il mio cazzo e mi faceva godere anche se non mi usciva nulla come lui, mi massaggiava il mio buchetto del culo iniziandomi a mettere dentro un dito avvolte anche due, tutto questo mi piaceva moltissimo.

Tutto questo andò avanti per circa 5 o 6 un giorno sì e uno no, fino a che un giorno mi fece la proposta di farlo entrare nel mio culo, la proposta mi allettava ma avevo paura che mi facesse male visto la sua grandezza cosi le dissi di sì ma se sentivo dolore lui doveva desistere di farlo entrare, mi fece mettere con la pancia sul poggia braccia del divano in modo che il mio culo era molto a portata del suo cazzo, poi prese una crema che non so cosa sia stata iniziandomi a lubrificare il mio ano e di tanto in tanto mi introduceva le sue dita dentro cercando di dilatarlo molto di più, si mise la crema sul suo cazzo che ara abbastanza duro e grande puntandolo sul mio ano spingendolo piano piano, lo sentivo che si faceva strada non sentivo alcun dolore e lui spingeva sempre di più sentii un piccolo dolore che ebbi un sussulto lui si fermo dicendomi che era entrata tutta la cappella cosi riprese a farlo entrare che piano piano entro del tutto dicendomi che era tutto dentro iniziando a farlo andare su e giù per farlo uscire e farlo rientrare subito lo sentivo tutto dentro e mentre mi penetrava prese il mio cazzo in mano facendomi godere, questa volta mi usci un liquido biancastro sborra, nello stesso tempo anche lui godette inondandomi di sborra dentro il mio culo.

Avevo passato quelle 2 ore bellissime, nelle ore dopo pensavo sempre a quello che avevo fatto e aspettavo il giorno seguente per ripetere che si è ripetuto per circa un anno, mi piace molto era affamato del cazzo di Giorgio sia in culo che in bocca, mi scopava e nello stesso tempo avevo anche io preso a scoparlo.

Era diventato una abitudine che un giorno andando da Giorgio , trovai anche un suo amico Aldo un uomo sui 60 anni, di cui Giorgio mi disse che oggi se volevo si giocava insieme, visto che era la e volevo fare un’altra esperienza le dissi che andava bene cosi ci denudammo e nel vedere Aldo nudo il suo cazzo era enormemente grande, ma non mi preoccupava più di tanto visto che prendevo quello di Giorgio senza nessun problema, iniziai a prendere in bocca il cazzo di Aldo che si ingrossava sempre di più mentre Giorgio mi leccava il mio ano lubrificandolo, poco dopo Aldo si mise dietro di me e iniziò a penetrarmi sentivo il suo grande cazzo che mi riempiva tutto il mio culo mentre Giorgio me lo aveva messo in bocca Aldo mi pompava dietro e Giorgio mi pompava la bocca fino a che godettero dentro. Dopo circa mezz’ora si invertivano le cose Ado avanti Giorgio dietro per terminare godendo.

 Per circa 2 0 3 mesi facevo sesso con loro due che poi non erano solo loro due ma se ne aggiunsero altri 3 amici loro, il fatto non mi dispiaceva, più mi scopavano e più mi piaceva questo avveniva tutti i giorni per cica un anno, tanto che il mio ano riusciva a prenderli con molta disinvoltura e anche il mio cazzo penetrava molte volte loro.

Dopo questo periodo di tempo ero cresciuto sia di età circa 15 anni e anche il mio cazzo si era evoluto, uno di loro Luigi 60 anni, un uomo che anche a lui piaceva prenderlo nel culo, mi invito a casa sua, pensavo che lo voleva fare a casa sua, ma una volta arrivato suonai alla porta e venne ad aprirmi donna, la moglie, sui 50 anni Vera, rimasi non vedendo Luigi ma mi sentivo dire di entrare che Luigi era in bagno che stava facendo una doccia, mi fece accomodare sul salotto facendomi tutte le domande possibili, Come se sapesse ciò che facevamo io e Luigi, poco dopo si presento Luigi in accappatoio mentre la moglie andò via forse in camera che poco dopo venne di nuovo semi nuda Luigi mi disse di denudarmi che voleva che provassi a fare sesso per la prima volta con una donna sua moglie in cui già gli aveva parlato in precedenza, mi era già eccitato solo a vederla seminuda non feci in tempo a denudarmi che Vera prese a succhiarmi il cazzo mentre Luigi mi portava il suo cazzo alla mia bocca che lo presi con avidità eravamo tutte e due con i cazzi duri in cui disse alla moglie di mettersi in ginocchio sul divano e farsi inculare da me, infatti fu cosi e mentre inculavo Vera lui si porto dietro di me e mi mise il suo cazzo nel mio culo, una sensazione bellissima, tanto che ancora oggi mi piace moltissimo mentre io inculo una donna mi piace che un altro mi inculi quello e stato la mia esperienza per la prima volta con una donna Da quel giorno questo si ripeteva almeno 1 o 2 volte a settimana con loro tantissime volte questa esperienza la facevo solo con la moglie per circa un anno.  

Ti è piaciuto questo racconto?
Punti: 5,0

0 commenti

Nessun commento
avatar
Ciao, io sono

italsex

Autore su Erotika

Racconti erotici dal mondo estremo delle perversioni.

Vedi Mio Profilo

Racconti Simili

La mia vita segreta
La mia vita segreta
Mar 25, 2024
Avventura in Sicilia
Avventura in Sicilia
Mar 08, 2024
La mia vita segreta
La mia vita segreta
Feb 29, 2024
La mia vita segreta
La mia vita segreta
Feb 14, 2024