Zoofilia

Sottomissione alla figlia pervertita

Incantata dal racconto di #zioporcello


1

Amo mia figlia, sono la sua schiava sessuale, lei sa come farmi provare tantissimi orgasmi, sa come farmi impazzire di piacere, un giorno ha portato a casa un cane di una sua amica e abbiamo fatto l'amore con lui e poi e' venuta da noi anche la sua amica, una bella ragazza formosa e abbiamo goduto tantissimo noi tre, mia figlia e' riuscita a schiavizzare anche lei portandoci alla vetta del piacere e noi siamo felice di essere sue schiave.


2

La storia con mia figlia procedeva bene, lei aveva comprato un cazzo finto davvero grosso, si divertiva a leccarmi e scoparmi fino a farmi squirtare e beveva tutti i miei succhi, mi faceva davvero godere come mai prima.

Ormai in casa giravamo nude, tornavo dal lavoro e mi spogliavo nuda, lei mi leccava senza neppure farmi lavare, le piaceva il mio sapore, il mio odore, poi mi usava come suo water, la sua urina mi piaceva, insomma ero diventata la sua schiava, mia figlia mi comandava sessualmente, un fine settimana mi disse che doveva fare un piacere ad una sua amica e doveva tenere il suo cane. 

Il sabato mattina andò a prenderlo, era un bel cane lupo, dopo averlo portato in casa mia figlia si spogliò, iniziammo una sessantanove, mi piaceva leccare la sua fighetta depilata, lei non prendeva mai il cazzo, ormai la mia figa era allargata, dal cazzone, era bravissima a leccarmi, venimmo insieme, poi lei si sedette per terra, dai mammina mettiti in ginocchio e leccami la figa, io mi inginocchiai, la mia figa era libera e bagnata, mentre la leccavo il cane si avvicinò, iniziò a leccarmi la figa, la sua lingua rugosa mi faceva godere, mia figlia mi prese la testa, dai mammina succhia, a un certo punto il cane si inarcò e mi penetrò ahhh ma cosa fa, dai mammina ti piacerà, il cane mi ficcò il cazzo dentro che si allargò a dismisura, era davvero grosso, poi iniziò a fottermi, era veloce ahh figlia cosa mi fai fare,dai mamma che vieni e fai venire anche me, la porca godeva a vedermi scopata, io la leccavo e lei si masturbava il clitoride, a un certo punto venne copiosamente, la leccai con piacere, il cane mi faceva impazzire ahh vengo e provai un orgasmo fortissimo, la figa si contraeva sotto i veloci colpi del cane, poi l'animale venne copiosamente nella mia figa ahhh che caldo, il cane si sfilò e io mi sdraiai per terra, sono distrutta dissi a mia figlia.

Pranzammo e poi passammo il pomeriggio a baciarci e carezzarci, lei mi succhiava le tette, poi iniziò a leccarmi il buchino del sedere, che bel sedere che hai mamma, bello pieno, non magro come il mio, iniziò a giocare con le dita, insalivandolo per bene e poi infilò le dita, no dai le dissi ma lei prese il cazzo finto e lo infilò su per il mio culo, mentre con l'altra mano mi sfregava il clitoride, ah mi fai impazzire, le venivo in mano, mi sentivo il culo pieno, la figa stimolata, continuavo a venire, poi arrivò il cane a leccarmi la figa, ma dopo vedendo mia figlia in ginocchio che mi inculava e masturbava, iniziò a leccarla e poi la penetrò, la sua figa era molto più piccola della mia, il cane faceva fatica ma di colpo la penetrò, lei sussultò, ahh mamma mi sta scopando, ah che cazzo ah come godo ahhh vengo, aveva smesso di

giocare con me e aveva appoggiato la testa sul mio ventre e godeva sotto i colpi del cane, ah mi sfonda ahhhh vengo vengo urlava poi finalmente il cane riempì anche lei, rimanemmo abbracciate, avevamo goduto davvero tanto, ci baciammo alungo, le nostre lingue si intrecciavano, poi ci addormentammo abbracciate per terra.


3

Il fine settimana seguente invitò la sua amica con il cane, Luisa era una ragazza non molto alta, ma molto prosperosa, per farmi capire la loro intimità la baciò in bocca e poi si spogliarono nude, io ero vestita e mi invitarono a spogliarmi, chiusero il cane in un'altra stanza e mi fecero sedere in mezzo a loro, iniziarono a baciarmi e succhiarmi il seno, poi le

loro mani iniziarono a masturbarmi, bastò poco e io iniziai a venire, luisa disse ma e' proprio una ninfomane tua mamma, due carezze e mi ha bagnato la mano, e si leccò le dita, sa anche di buono, poi si inginocchiò e iniziò a succhiarmi il clitoride e le labbra, mia figlia mi baciava in bocca, vieni mammina pensa solo a godere, luisa dopo poco disse, ma e' una

fontana, viene tantissimo, dopo avermi fatto godere, mi misero in ginocchio, Luisa mi masturbava la figa e mia figlia mi leccava il buchino del sedere, poi infilò le dita e dopo presero i cazzi finti, stai così a pecora mi dissero e poi il cazzo grosso Luisa me lo infilò nella figa brodosa e lentamente mia figlia mi ficcò il cazzo nel culo, una doppia penetrazione da sogno, i cazzi divisi da una sottile membrana si toccavano, mi sentivo piena, iniziai a godere senza ritegno, le due porcelline si divertivano, che mamma porca che hai, io godevo e colavo, la mia figa dilatata colava umori a più non posso, e ora vedrai, mia figlia andò a prendere il cane, e ora mamma gli farai un pompino, io ero ormai la loro schiava, il cane a sentire gli odori era già eccitato, lo presi con la mano e lo feci avvicinare, poi lentamente gli

presi il cazzo in bocca e iniziai a muovere la mano e a succhiare, il suo odore era forte, le due porcelline si davano da fare con i cazzi finti, a un certo punto iniziai a squirtare e urinare, non capivo più nulla, succhiavo il cazzo del cane, grossissimo, poi si irrigidì e la sborra dal sapore strano e un pò densa mi riempì la bocca, ingoiai tutto, non finiva più di sborrare, io ero ebbra di piacere, poi finalmente smise e le porcelline si fermarono, io distrutta mi sdraiai sul pavimento fresco, Luisa si mise carponi a leccare la figa di mia figlia, dopo poco la sua figa esposta venne riempita dal cane che si era di nuovo eccitato, lei leccava e godeva sotto i colpi del cane, era velocissimo, ah mi fa impazzire grisò la ragazza e iniziò a provare un orgasmo, tremava tutta, mia figlia le spingeva la testa sulla sua figa, dai bevi e dalla figa le zampillò l'urina, Luisa leccava e beveva ma era troppo sconvolta, il cane non veniva, continuava a scoparla con foga, poi finalmente il cane venne, la figa di Luisa era più piccola della mia, il cane sborrò tantissimo, e alla fine dalla sua figa la sborra colava, si sdraiò anche lei, mia figlia si alzò in piedi e ci urinò sulla faccia, ridendo, siete due porcone penserò a qualcosa di piacevole per voi due disse.

Ti è piaciuto questo racconto?
Punti: 5,0

0 commenti

Nessun commento
avatar
Ciao, io sono

stregabsx

Autore su Erotika

Tutta da scoprire...

Vedi Mio Profilo