Sentimentali

Seduzione

Seduzione, Lei 


C’è tranquillità, l’albergo è immerso nel silenzio, dormono tutti , anche tu disteso accanto a me. Mi godo la bellezza del momento: sta albeggiando, si sente solo il rumore delle onde che entra discreto dalla finestra della nostra stanza, che si affaccia sul mare. Ti guardo, un senso di pienezza e di benessere invade mente e anima , sto bene, tanto bene, quasi non ci credo.

Seduta sul letto, appagata, ripenso alla serata vissuta al ristorante dell’hotel poche ore prima : intrigante, provocante, eccitante , ci siamo divertiti.

Tutte coppie, siamo qui per godersi giornate in pieno relax: sole, mare, gite in barca, per i più attivi sport di tutti i tipi. Ci sono le coppie giovani: fisici mozzafiato, ragazze e ragazzi belli, che vivono appieno la loro stagione di massimo splendore, e poi coppie meno giovani, quarantenni/cinquantenni, e poi noi, over 60.  A cena l’eleganza è d’obbligo, con le donne a prendersi la scena: abiti di tutti i generi: corti, lunghi, attillati, morbidi, più o meno trasparenti, spalle scoperte, seno più o meno in vista ………… mostriamo la nostra femminilità, spesso con classe, seducenti, a volte con risultati a dir poco grotteschi. E’ una sorta di competizione tra donne di tutte le età, sciocca e superficiale sicuramente, ma esiste, è inutile negarlo. Indosso un abito lungo blu notte, corpetto stretto, molto stretto, che evidenzia ancora di più il mio seno, e che scende morbido dalla vita in giù, in un gioco di trasparenze. Capelli raccolti sulla nuca, ma spettinati, orecchini e una collana che evidenzia ancora di più il solco tra i miei seni. Mi piaccio, ma soprattutto ti piaccio, e parecchio. Lo capisco da come mi guardi e da come ti guardi intorno, e da quanto mi hai appena sussurato, che mi fa immaginare e desiderare una serata e una notte di piccante erotismo. 

Entriamo nella sala e sento gli occhi di tanti puntati su di noi: una bella donna non ti toglie gli occhi da dosso, la capisco, sei elegantissimo e affascinante, io sento una fitta di gelosia , e contrattacco sorridendo ammiccante al suo compagno/marito/amante …. Duelli tra donne, tutto normale.

Ci guardano: ragazzi e ragazze, donne e uomini: non capisco perché, forse percepiscono la nostra complicità, il nostro stare bene insieme, e credo immaginino la nostra intimità, e la invidino. Hai notato anche tu la stessa cosa, e sorridendo decidiamo di iniziare a giocare, e farci invidiare ancora di più. Ci guardiamo con malizia negli occhi, muoviamo i nostri corpi in un reciproco gioco di seduzione, inizio a giocherellare distrattamente con la collana che poi infilo maliziosamente tra i seni, che tu guardi spudoratamente, come gli altri uomini che cenano intorno a noi. La donna incrociata prima continua a guardarti, continuamente, senza nessuna remora, non mi stupirei più di tanto se mollasse il suo accompagnatore, si alzasse e venisse a proporsi a te. Te lo dico, tu ci scherzi ma capisco che ti piace. Se in sala ci fossimo solo noi, e la coppia scoppiata, non esiterei un attimo a venire da te, inginocchiarmi e accarezzare il tuo pisello, e leccarlo e succhiarlo, per la tua e la mia gioia perché ci ecciterebbe da morire.

La cena finisce, andiamo sulla terrazza sul mare a bere ancora qualcosa ….. io non dovrei perché sono già piuttosto allegra, e i miei freni inibitori, già per natura non troppo attivi, sono persi. Seduta accanto a te, sollevo a poco a poco la gonna fino a oltre metà coscia, e con naturalezza mi sfilo il perizoma. Tu hai osservato divertito tutta la scena, divertito ed eccitato, e fai scorrere la tua mano sulla mia gamba, in su, fino per accarezzarmi il sesso. Forse qualcuno dai terrazzi delle stanze ci ha visto, e forse si è ispirato. Raggiungiamo la nostra stanza, iniziamo a spogliarci reciprocamente, con foga, abbiamo bisogno di riempirci di noi. Voglia di guardarci mentre ci accarezziamo, mentre ci lecchiamo nelle parti più intime, tu mi stringi i capezzoli, mi riempi di morsiccotti ovunque, io mi perdo nei tuoi giochi. poi prendo il tuo sesso e inizio a masturbarti, e poi lo lascio nella tua mano. Ti bacio e continuo a guardarti, ti bacio e ti guardo negli occhi e guardo il tuo sesso, poi lo libero dalla tua mano e continuo io a masturbarti, fino a farti raggiungere il piacere. …. Poi sfiniti ci addormentiamo …. 

Ti è piaciuto questo racconto?
Punti: 5,0

3 commenti

Simona69 dara
Simona69 dara
Mar 07, 2024 at 8:51 am

Molta classe raffinatezza, leggendo sembra di vivere la storia.

Leopil
Leopil
Mar 07, 2024 at 2:26 pm

Cara Simona tutto quanto ho scritto e pubblicato e’ veramente accaduto. Realtà vissute.

Simona69 dara
Simona69 dara
Mar 07, 2024 at 5:05 am

Bellissimo

Simona69 dara
Simona69 dara
Mar 07, 2024 at 3:07 am

Bellissimo

Leopil
Leopil
Mar 07, 2024 at 8:11 am

Grazie. Mi fa piacere che lo abbia apprezzato.

avatar
Ciao, io sono

Leopil

Autore su Erotika

Amante della donna e dell'amore. Intrigato dal fascino del corpo non solo femminile. Over sessantenne ho girato quasi tutto il mondo. Ho un mare di avventure da raccontare.

Vedi Mio Profilo