Tradimenti

Io e la mia amica Monica




Ciao da Simona 69 Dara, vi racconto un'altra delle mie pazzie che adoro fare con il mio compagno, o da sola visto che lui ogni tanto va via per lavoro, anche per una settimana. 


Settembre è domenica io sono da sola a casa, decido di andare a trovare la mia amica Monica, per passare una giornata diversa. 


La mia amica Monica é una bella donna di 45 anni divorziata, che abita da sola a una cinquantina di km da casa mia, la chiamo lei é disponibile, mi dice vieni pure si va a mangiare una pizza insieme, io rispondo ok ci vediamo più tardi.


 Mi comincio a preparare, visto che il tempo è caldo, mi metto un vestito bianco abbastanza corto, sotto niente lo sapete adoro andare in giro quasi nuda, mi piace che la gente mi guardi, mi eccita molto.


Dunque mi vesto, mi trucco poi sandali con tacco alto borsa e ok sono pronta per uscire, chiamo un taxi appuntamento 5 minuti dopo sotto casa, nel tempo che aspetto prima di scendere mi viene voglia di prendere un vibratore che uso spesso molto discreto, lo infilò nella mia fica sempre bagnata e vogliosa lo accendo e scendo nella strada sotto casa.


Mentre mi massaggiava la fica avanti e indietro, con vibrazioni intense, mi eccitava molto il passaggio della gente accanto a me mentre io godevo. 


Il taxi arriva quasi subito, si ferma io salgo dietro e mi siedo centrale sul sellino, in modo che l'autista del taxi potesse guardarmi tra le gambe dallo specchietto retrovisore. 


Infatti il taxista che tra l'altro è molto giovane, si accorge subito delle mie cosce abbronzate e del vibratore infilato nella mia fica con la lucetta verde che lampeggia. 


Dato la destinazione al taxista ci mettiamo in cammino, lui molto interessato a guardare la mia fica mi dice : "ci vorranno una cinquantina di minuti signora"....io rispondo ok non ci sono problemi, mette un po' di musica in sottofondo guida e sbircia sempre le mie gambe e la mia fica, a me la cosa eccita molto. Incominciò a toccarmi la fica e muovere il vibratore e masturbarmi, lui molto eccitato continua a guardare e piano piano slaccia i pantaloni, tira fuori il suo membro lungo e duro e comincia a masturbarsi anche lui senza dire una parola, ma sempre guardandomi nello specchio retrovisore. 


Trascorsi una cinquantina di minuti di masturbazione x entrambi, incominciò a sentire arrivare un grosso orgasmo dove non posso più trattenermi, emetto qualche gemito a voce alta: "haaa haaa godo".. vedo che lui aumenta la velocità della sua mano, e anche lui con qualche "aaaa aaaaa" inonda di sborra bianca tutto il volante della Mercedes.


 Dopo qualche secondo si ricompone, con un fazzoletto asciuga il volante, poi mi dice tranquillo : …signora siamo arrivati, e io rispondo, Si nel vero senso della parola.


Il continuo del racconto nella seconda parte che presto scriverò, Saluti.




Ti è piaciuto questo racconto?
Punti: 5,0

0 commenti

Nessun commento
avatar
Ciao, io sono

Simona69 dara

Autore su Erotika

Ciao siamo una coppia aperta a nuove esperienze, chi scrive sono io ,Simona, amiamo molto l'esibizionismo, a volte mio marito partecipa, a volte mi lascia fare le mie fantasie anche da sola, scrivetemi se volete, ne parliamo insieme, se avete qualcosa che vi e successo, chiaramente a sfondo erotico, inviatelo alla mia posta lo pubblichero per voi ciao ciao. simona69dara@virgilio.it

Vedi Mio Profilo