I segreti di una fidanzata: Doppietta in vacanza.

sesso italiano
a month ago

Da @rsorry di AP vogliamo segnalare un raccoto ben scritto e appassionante. Titolo originale, Vacanze in Tunisia.

==================

E’ un pò che assieme alla mia ragazza ci scambiamo confessioni e fantasie, soprattutto nei momenti di intimità.

La cosa è venuta fuori per caso, ma in un battibaleno ha accesso la nostra eccitazione.

Siamo assieme da circa 5 anni, e abbiamo rispettivamente 35 e 32 anni.

Nelle nostre confessioni quindi ci sono molte cose non dette del periodo precedente alla nostra conoscenza e qualcosa anche durante quest’ultimo. Di esperienze prima di me lei ne ha avute parecchie, diciamo che è una tipa a cui piace molto l’altro sesso… e presa nel momento giusto perde molto le inibizioni.

L’esperienza che ha fatto lei in gioventù che più mi ha sconvolto, ed eccitato, è stata quando è andata in vacanza da sola all’età di 23 anni circa.

Aveva scelto di andare in un villaggio turistico in Tunisia, per rilassarsi una settimana intera da sola, stanca dopo i molti mesi di studio.

Il villaggio era attrezzatissimo, ma era bassa stagione e non c’era molta gente. 

Per lei era perfetto, non c’erano più di 30 persone e di età diversa dalla sua quindi l’ideale per rilassarsi.

Essendo una bella ragazza, ed essendo per di più sola, veniva spesso avvicinata dagli animatori, che si sedevano con lei a turno durante le cene e i pranzi, e spesso la raggiungevano in piscina quando prendeva il sole.

Gli animatori erano in gran parte neri, bei ragazzi, che conoscevano le buone maniere e che si sapevano comportare senza essere fastidiosi (almeno in maggior parte).

Mi ha raccontato che più di una volta le avevano fatto delle avance, ma lei aveva sempre declinato dicendo di avere il ragazzo a casa (il che era anche vero).

Un pomeriggio che era in piscina a prendere il sole si è avvicinato uno di questi ragazzi con la scusa di portarle un cocktail, e lei quindi non ha potuto allontanarlo, vista la sua cortesia.

Cosi ha accettato la sua compagnia ed insieme hanno cominciato a bere. 

Lei non sa se le avesse messo qualcosa dentro, ma era già brilla prima di finirlo.

Nel frattempo li aveva raggiunti un altro animatore del villaggio… visto che c’era poca gente erano spesso disoccupati e si è trovata a chiacchierare e scherzare con questi due ragazzi in costume.

Dopo un paio di bicchieri i discorsi hanno cominciato ad andare sul sesso, e una battutina qui e una li hanno cominciato a dirle che spesso lo fanno con le clienti del villaggio, che però sono sempre un pò in su con gli anni e raramente capitava una ragazza giovane e sola. Le hanno raccontato che molte clienti venivano li per gli animatori e che di sera capitava spesso di essere ingaggiati e pagati per andare da una cliente.. e anche più di uno alla volta.

La cosa aveva subito stuzzicato la fantasia di mia moglie, che quindi aveva cominciato a chiedere se succedeva spesso… e se loro non si facevano problemi tra loro quando andavano con una donna assieme.

Loro le risposero che per loro non era assolutamente un problema, che anzi era molto eccitante anche per loro vedere una donna che si lasciava andare con più uomini… e le chiesero se ci aveva mai pensato.

Lei non rispose.. ma sorrise, immagino che sia normale per una donna pensare ad una fantasia simile, e i due furbacchioni lo capirono subito e le dissero che se voleva provare era il momento giusto, visto che nessuno la conosceva e nessuno avrebbe mai saputo nulla.

Quel giorno lasciò cadere il discorso, ma loro avevano capito che insistendo c’era spazio di manovra, e così cominciarono a starle addosso.. per vedere se cedeva.

Lei era incuriosita ed eccitata dalla cosa, ma era un pò intimorita, dopotutto era una cosa nuova e non sapeva quanto fidarsi di questi ragazzi, anche se sembravano delle persone a posto.

Il giorno seguente si ritrovarono sempre in piscina e i ragazzi ovviamente ritornarono sull’argomento.

Loro quindi cominciarono a decantare le loro doti di amanti e le dimensione dei loro attrezzi, che non le sarebbe facilmente accaduto di trovare uomini cosi dotati e disponibili.

Ad un certo punto, mi ha raccontato che era curiosa e anche un pò eccitata da questa situazione, quindi ha ceduto alla loro insistenza e gli ha detto che voleva prima vedere se effettivamente le loro doti fisiche erano all’altezza di quello che dicevano.

Cosi rimasero d’accordo che lei andava nel suo alloggio e che loro la raggiungessero successivamente.

Mi ha raccontato che era abbastanza nervosa per la cosa.. e anche un pò preoccupata, ma anche eccitata dalla situazione.

Il suo alloggio disponeva di un terrazzino per prendere il sole in completa privacy, ed essendo il villaggio quasi vuoto non c’era nessuno nelle camere attorno

I due ragazzi arrivarono circa dopo 20 minuti, lei li fece entrare e una volta dentro lei si sedette sul letto dicendogli di mostrare quello che dovevano vendere.

I due non si fecero pregare e si tolsero subito il costume, mostrando due uccelli veramente grandi… lei non ne aveva mai visti cosi, mi disse.. uno era più di 20 cm e l’altro che non era tanto meno era anche molto grosso.

“ ti piacciono “ chiesero entrambi tenendoseli in mano e segandoli lentamente.

I due erano già un pò duro ma non ancora al massimo…

“Effettivamente avete mantenuto le aspettative..” disse lei “ sono due oggetti di notevoli dimensioni”.

“bene, allora non ci dirai che vuoi perderti quest’occasione” e nel farlo uno dei due si era seduto di fianco a lei e aveva cominciato ad accarezzarle una gamba.

Lei si è subito lasciata andare e ha cominciato a pomiciare con lui che nel frattempo le aveva messo una mano sulla tetta e l’aveva spinta sul letto facendola distendere.

Mentre lui le toccava il seno l’altro intanto aveva cominciato a toccarle le gambe, aprendole e cominciando ad accarezzarla nell’interno coscia, fino ad arrivare a sfiorarle le mutande…

Nel frattempo lei aveva preso in mano il cazzo dell’altro che aveva di fianco e aveva cominciato a segarlo strofinandoselo addosso… e sentendolo sempre piu duro che le arrivava oltre metà pancia.

Mentre limonava con uno l’altro le aveva tolto le mutande e aveva cominciato a leccarle la figa.. lei lo adora… 

Mentre era distesa e ormai completamente nuda quello con cui stava pomiciando si era alzato e si era messo di fianco a lei con il cazzo all’altezza della faccia, porgendolo… lei non si è fatta pregare e lo ha preso subito in bocca.

Non era facile però prendere quel cazzo enorme in quella posizione cosi lo ha fatto distendere e lei si è messa di fianco a pecorina e ha cominciato a pomparlo con mestiere, mentre l’altro le leccava la figa da dietro e con le mani le allargava le chiappe.

Quello che stava succhiando la incitava a prenderlo di piu in bocca, ma era grosso e faceva fatica… ma cmq si sentiva le mani di lui sulla testa che le spingevano il cazzo in gola.

Ogni tanto prendeva un pò fiato e gli leccava le palle per far riposare la bocca, ma subito dopo lui riprendeva il cazzo e glielo infilava dentro, senza lasciarle respiro.

quello dietro ad un certo punto ha cominciato a leccarle il culo e con la lingua stuzzicarle il buco mentre con l’altra mano la masturbava velocemente… facendola venire per la prima volta.Venire con un cazzo enorme che le scopava la bocca è stata una sensazione unica per lei, da come me lo raccontava.

Dopo essere venuta si è alzata e loro la hanno portata al centro della stanza e messa in ginocchio si sono messi di fronte a lei e le hanno messo l’uccello in bocca a turno… 

Mentre era in ginocchio e pompava a turno i due cazzi enormi e pieni di umori si sentiva proprio una troia, diceva ed era eccitata come non mai.

Dopo averli segati e succhiati per un pò la hanno messa a pecora sul letto e mentre ne teneva uno in bocca l’altro ha cominciato a infilarglielo nella figa che era bagnattissima e gocciolante.

Lai ha sussultato perchè non ne aveva mai preso uno cosi grosso.. ma loro sapevano bene come fare e in poco tempo si è trovata a farsi montare godendo del cazzone che la stava penetrando.

L’altro intanto la prendeva in bocca infilandole il cazzo il piu possibile… 

Mentre la scopavano si cambiavano spesso l’uno con l’altro, ma per lei cambiava poco, avevano entrambi due cazzi enormi e ormai l’avevano aperta per bene.

Le posizioni si susseguivano e lei si faceva fare e mettere come loro volevano..

La misero di schiena sul letto e mentre uno si faceva leccare le palle a cavalcioni della sua faccia l’altro la scopava tenendole le gambe aperte.

Questa posizione le piaceva in particolar modo perchè lo sentiva entrare fino in fondo.. e in poco tempo l’avevano fatta venire per la seconda volta. Lei era abbastanza provata dopo questa volta e ha chiesto un attimo per riprendersi.. ma loro non erano molto d’accordo, quindi si sono messi seduti sul letto dicendole che le davano la tregua nella figa ma che lei avrebbe potuto continuare con la bocca.

Lei non si fece pregare e si mise in ginocchio davanti a loro e cominciò a succhiarli a turno.

Mentre li leccava loro le dicevano che non avevano mai trovato una ragazza cosi giovane e porca e che era proprio brava a succhiare e leccare.

Le dicevano che sembrava tanto una tipa carina e innocente, e che non si sarebbero aspettati una maiala simile… 

Lei a sentire che le dicevano porcate si sentiva ancora più porca e li leccava e succhiava sempre più forte.

Mentre ne succhiava uno segava l’altro e passava da uno all’altro continuamente.. 

Scendeva dalla cappella alle palle e sotto.. 

Mentre succhiava con foga uno dei due si era disteso sul letto, e gli aveva chiesto di cavalcarlo. Lei ovviamente non si era fatta ripetere la richiesta e ci era salita subito infilandosi quel cazzo enorme nella figa che nel frattempo si era bagnata di nuovo.

L’altro nel frattempo si era messo in piedi ed aveva cominciato a scoparla in bocca di nuovo, tenendole la testa e facendolo entrare quasi fino a soffocarla.

Nel frattempo quello che la stava scopando le apriva per bene il culo e la toccava sul buco con le dita.. cosa che la eccitava molto… piano piano poi ne aveva anche infilato uno dentro.. sentendo che lei apprezzava la cosa e vedendo che succhiava ancora con più foga il suo amico.

Il culo lo aveva già dato in passato, quindi era un pò aperta, e il tipo lo aveva capito..

L’altro tipo vendendo che apprezzava le mani sul culo si era tolto dalla sua bocca e si era messo dietro di lei… e con la lingua aveva cominciato a scendere dal collo lungo tutta la schiena fino ad arrivare al culo.

Li poi aveva cominciato a tenerle aperte le chiappe e infilarle la lingua stuzzicandola con le dita.

Quello che la scopava nel frattempo le diceva che era proprio una zoccola, che le piaceva farsi scopare da tanti cazzi e che adesso che aveva provato non poteva piu tornare indietro.

Poi ha cominciato a chiederle se le piaceva farsi leccare il culo… sentire la lingua e le dita del suo amico che le entravano.. e lei annuiva dicendole che la faceva impazzire.

Sentendola godere cosi il tipo dietro aveva cominciato a strofinarsi con il suo cazzo enorme sulla schiena e sul culo di lei.

La cosa la eccitava ma non se la sentiva di prendere nel culo un cazzo cosi grosso e quando lui aveva cominciato a puntarglielo sul buco lo fermò subito, dicendole che non era pronta.

Un pò infastiditi da questo rifiuto la fece mettere a pecora per terra e cominciò a montarla forte… stando in piedi e infilandole il cazzo fino alle palle.

L’altro nel frattempo si era messo davanti a lei in ginocchio e glilo aveva infilato in bocca.

Lei stava per venire un’altra volta e non ce la faceva a tenere quello davanti in bocca perchè quello dietro la scopava con una foga e faceva fatica a tenere i colpi…

Sentiva che era ormai al culmine, e che stava per riempirla.. ma appena arrivato all’apice si è tolto prendendola per la testa e mettendola in ginocchio.. e venendole direttamente in faccia, riempiendola di sborra fino ai capelli. Ne aveva fatta un sacco e continuava a fiottare fuori da quel cazzo enorme con il sottofondo dei suoi mugulati.

L’altro nel frattempo si stava segando sempre piu forte e appena lei si era ripresa dalla sborrata le ha preso la testa ed ha cominciato a scoparle la bocca con foga infilandole il cazzo con forza.

Non durò molto e appena lei ha sentito che stava per venire se lo tolse dalla bocca anche se, vista la sborrata abbondante non aveva potuto evitare di mangiarne un pò.

Era piena di sborra ovunque, mentre loro la guardavano in piedi soddisfatti del lavoro.

Lei si sentiva proprio come una pornostar.. non le era mai capitato un amplesso cosi forte e selvaggio.

Ormai la sua vacanza era arrivata al termine ma sarebbe tornata a casa soddisfatta e con un bagaglio di esperienza che si sarebbe portata dietro tutta la vita.

Erotika

Esplora una vasta collezione di storie e libri su Erotika. Trova la tua prossima lettura preferita o condividi il tuo capolavoro!