Ubriaca e stuprata

sesso italiano
10 months ago

Da AP vi presentiamo una new entry che merita di essere riportata anche nel nostro spazio speciale del racconto erotico. Di getto, una confessione dell'utente (coppia) che si firma: #Fica_Slabbrata.

Vi racconto una cosa che mi è successa molto tempo fa..... 

Era l'estate che avevo da poco compiuto 18 anni, una sera, verso le 2 di notte, avevo appena litigato con il mio ragazzo è mi trovai sola e mezza ubriaca in centro città tutte le mie amiche erano andate a ballare ma io all'epoca non avevo ancora la patente, andai in un locale che frequentavo spesso per vedere se trovavo un passaggio ma purtroppo non trovo nessuno che conosco, allora decido di bere l'ultima cosa e poi di incamminarmi verso casa quando ad un tratto dei ragazzi cominciano a parlarmi io me la tiro un pochino e poi gli dico che stavo cercando un passaggio per la discoteca dove c'erano le mie amiche e loro gentilmente si sono offerti di accompagnarmi. Siamo usciti dal locale, io un po' barcollante, montiamo su una vecchia bmw e partiamo, durante il tragitto i ragazzi tirarono fuori degli altri alcolici, avevo capito che volevano mandarmi ubriaca ma io pensai ci vuole altro per mandarmi ko..... mi sbagliai.

Da quel momento tutto di venta sempre più offuscato fino a proprio non ricordare più niente....,

********************

Mi svegliai il giorno successivo in uno stato di confusione ci vollero almeno una trentina di secondi da quando ripresi conoscenza per rendermi conto che avevo le cosce spalancata e un'uomo che mi stava penetrando... la mia testa era talmente in confusione che non riuscivo ancora a rendermi conto.... la seconda cosa che notai era che avevo la faccia e tette tutte bagnate qualche goccia mi scovolava in bocca e capii subito che era sperma, cercai di mettere a fuoco la vista per capire chi mi stava scopando sforzando un po' vidi una faccia di un'uomo sulla quarantina molto trasandato e quando si accorse che mi ero svegliata fece un sorriso tiro fuori il cazzo e me lo mise in bocca io quasi di istinto cominciai a succhiarlo e con la testa ancora in confusione mi guardai attorno per capire dov'ero... la camera era molto sporca e con la coda dell'occhio vidi che sulla porta c'erano altre persone e una di queste si avvicinò verso di me cominciò a toccarmi la figa poi venne sopra di me e iniziò a scoparmi sentii subito che aveva un cazzo fuori dal comune perché mi sentivo riempita tutta.... intanto io stavo ancora spompinando quello "più anziano" dopo poco mi ritrovai la bocca piena di sperma io all'epoca non avevo ancora mai ingoiato e allora lo sputai.... non avevo ancora detto una parola perché avevo paura ma sinceramente la situazione mi eccitava un per po' (sono sempre stata una gran porca). Ad un certo punto il ragazzo che mi stava scopando mi a chiesto di girarmi ed io lo feci senza dire una parola, nel gesto di girarmi sentii del dolore alle cosce e pensai a quanto tempo devo essere stata in quella posizione e soprattutto quante persone sono state dentro di me..... mi misi a pecora aspettando che quel cazzone mi entrasse in figa ma vedo che il ragazzo prendere un barattolo di lubrificante se lo spalma bene sul cazzo e comincia pian piano a infilarmelo in culo mi fa un male atroce ma mi eccitata da morire.... intanto un altro uomo maturo entra nella stanza comincia a toccarmi la figa e ad infilarci un paio di dita alla volta con violenza e con un chiaro accento dell'est dice: "ha una bella caverna la ragazzina" (guardate le foto e i video del mio profilo per rendervi l'idea ????) e poi dice volermi scapare anche lui il culo... allora il ragazzo giovane si mise sotto di me e mi scopó la figa con mio grande piacere e intanto con le mani mi teneva aperte le chiappe facendo stare un l'ano in balia alle voglie di questi porci, ma comunque io ero talmente eccitata che mi andava bene... sentii quello più vecchio entrare dentro di me da dietro e giuro che fino a quel momento era stata la cosa più eccitante che avevo fatto.... è una sensazione bellissima avere 2 cazzi dentro..... anche se durò poco.... dopo neanche un minuto sentii che quello più anziano mi stava riempendo il culo di sborra sentivo le spruzzate arrivarmi fino in gola era la prima volta che qualcuno mi venisse dentro il culo non voleva lo facesse neanche il mio ragazzo ma in quella occasione.... perché no.

Intanto il vecchio tiro fuori il suo cazzo ormai flacido dal mio culo e comincio a colare un'infinità di sborra, è pensai a quanto tempo non vedesse una figa quello.... nel frattempo da quando il vecchio non era più dietro di me cominciai a cavalcare quel bel cazzone anche se mi sentivo molto stanca sentivo che la mia figa sta arrivando al culmine del piacere ma poco prima di esplodere sentii il suo cazzo gonfiarsi ancora di più, mi strinse forte i fianchi se sentii spruzzarmi dentro con violenza e allora mi lasciai andare anch'io con la sensazione del suo cazzone pieno di sperma dentro di me mi lascio andare in un potente orgasmo che mi lascia senza forze... lui rimane dentro di me per qualche minuto mente io rimango distesa sopra di lui... poi sento suo cazzo afflosciarsi e scivolare fuori e dalla figa uscire un fiume di sborra e penso che sono 2 mesi che non prendo la pillola ma al momento passata l'eccitazione l'unico problema che avevo era andare via da di là..... il ragazzo mi sussurrò nell'orecchio (sempre con accento dell'est) se volevo fare una doccia, io mi accorsi che eravamo rimasti solo nella stanza allora approfittai e con un filo di voce gli dissi che avrei preferito tornare a casa... lui rispose solo ok ed andò via.... aspettai qualche minuto e mi feci coraggio vidi che per terra c'era la mia borsa tirai fuori un pacco di fazzolettini e mi pulii la faccia e le tette dallo sperma ma ormai era praticamente secco, all'epoca avevo il pelo incolto nella figa e quindi lo sperma si era incrostato tutto, non ci feci molto caso, vidi in un'angolino i miei vestiti li presi e mi vestii velocemente, uscii piano piano dalla camera da letto e vidi che alla fine del corridoio c'era la porta di uscita e cominciai ad avvicinarmi mi affacciai alla porta della cucina e vidi una tavolata di 7/8 persone che si girano tutti a guardarmi c'erano i 4 ragazzi che mi avevano dato il passaggio più altri 3/4 adulti tra i 40/50 anni c'è stato un momento di silenzio generale poi quello più anziano un grassone trasandato si mise la mano sul pacco e mi disse sempre con quell'accento: "ti sei divertita ragazzina? Vieni quando vuoi..." e cominciarono tutti a ridere..... allora io corsi verso la porta di uscita e me ne andai... per strada avevo mille pensieri sia belli che brutti ma non vedevo l'ora di arrivare a casa e fare una bella doccia....

Questa è una storia reale che mi è accaduta diversi anni fà sembra traumatica ma non lo è stato anzi è ancora adesso mi masturbo pensando a quel giorno.... se avete domande chiedetemi pure

Erotika

Esplora una vasta collezione di storie e libri su Erotika. Trova la tua prossima lettura preferita o condividi il tuo capolavoro!