Babbo Natale e gli Elfi a sorpresa

sesso italiano
7 months ago

Per le Feste un allegro racconto Natalizio, di scopate e avventure sexy. Per i #selezionati una storia di Zacharov tradotta da #Giovannaxvoi

Buone Feste e Buon Anno Nuovo da tutto lo staff di EROTIKA.

Sono il Babbo Natale del centro commerciale ormai da cinque anni. Quest'anno non è stato diverso. Bene, c'è una differenza. Finora ogni anno gli elfi e la signora Clause sono stati volontari locali, soprattutto pensionati. Di solito sono un gruppo amichevole, ma quest'anno le cose sono andate diversamente. Ecco cosa è successo.

Quindi per il primo giorno mi presento, aspettandomi praticamente la stessa folla del solito, la signora Clause, interpretata da una donna di 73 anni, di nome signora Leins, era stata lì negli ultimi due anni. Quest'anno, però, mi sono presentato e non c'era ancora nessun altro. Sono andato sul retro e ho usato l'unico spogliatoio che avevamo lì sul retro. Ho posato la borsa e ho indossato i miei pantaloni Kris Kringle. Mentre mi stavo cambiando, ho sentito la porta della stanza sul retro aprirsi ed entrare un gruppo.

"Era ora!" ho gridato dalla mia stanza. Questi pensionati di solito arrivavano in anticipo in modo assurdo, poiché avevano poco altro da fare. Ho aperto la porta dello spogliatoio e il resto della frase mi è rimasto in gola. Questi non erano i pensionati che mi aspettavo.

"Ciao, Babbo Natale," ridacchiò uno dei nuovi "volontari". Indossava già un costume da elfo e, nonostante la scollatura alta, il suo decolté faceva ancora capolino mostrando lo spacco dei seni. Accanto a lei c'era un altro "elfo", biondo e altrettanto splendido. Seduta su una sedia più lontana sedeva la signora Claus... e la signora Claus aveva viso perfetto e un corpo snello.

"Chi... dove... eh?" Ho blaterato come un idiota. Mi guardai intorno, confuso.

"Siamo i nuovi volontari", ha detto la splendida studentessa di fronte a me, "di PiKappa. Questo è il nostro servizio comunitario per le vacanze. Speriamo non ti dispiaccia." Lei ridacchiò di nuovo.

"Oh, no, non mi dispiace affatto," cercai di comportarmi in modo naturale. "Bene, vedo che siete già tutti vestiti. Andiamo a fare contenti alcuni bambini?"

"Sì!" applaudirono e l'entusiasmo sembrava essere notevole in tutte loro. Non avevo lavorato con nessuno tranne che con i pensionati del centro commerciale e non ero sicuro di come sarebbe andata. Hanno fatto un lavoro straordinario. L'entusiasmo è continuato ed è stato contagioso, anche se ho il sospetto che molti più papà siano venuti a dare un'occhiata agli aiutanti di Babbo Natale quest'anno. Anche i bambini adoravano le ragazze, poiché erano le aiutanti più felici che avessi mai avuto. 

La giornata trascorse e alla fine del turno tutti erano in una festosa atmosfera natalizia. Ho chiacchierato con la signora Claus, che ho scoperto di chiamarsi Kai. Lei era la leader della casa con luminosi occhi azzurri e capelli lunghi e ricci.

"Bene, vado a cambiarmi questo vestito," ho detto alle ragazze.

"No! Adoriamo il nostro Babbo Natale!" dissero all'unisono. Ero lusingato, ma cercavo di non lasciare che tutta questa attenzione mi arrivasse alla testa, nessuno dei due. Sono andato nella stanza sul retro e poi nel piccolo spogliatoio.

Mentre mi toglievo la barba e il vestito rosso, notai che ora avevo un'erezione. Rimasi lì in mutande e riflettei su cosa fare. Ho deciso di concedermi un po' di tempo e ho preso in mano la mia erezione. Stavo accarezzando, pensando alla mia giornata, quando all'improvviso la porta dello spogliatoio si è aperta. Ho preso il cappello da Babbo Natale per coprirmi il cazzo, ma mi sono reso conto che questo lo rendeva ancora più ovvio. "Troppo tardi" ho pensato. Mi sono voltato e ho visto la signora Claus che guardava il mio cappello.

"Non è così che andiamo a finire," lo rimproverò Kai scherzosamente. "Lascia che ti aiuti." Prima che potessi dire una parola, Kai si sporse in avanti e mi tolse il cappello dal cazzo, che spuntava dai boxer. Mi ha messo il cappello in testa. "Ecco qua." Mi ha esaminato i boxer con il mio pescione fuori. "È così che mi piace il mio Babbo Natale." Ha detto, poi mi ha fatto l'occhiolino. "Sai, dato che il tuo signor Claus e io siamo la signora Claus, tecnicamente questo dovrebbe essere mio." Mi ha messo una mano sul petto e l'altra sul mio cazzo palpitante.

Lasciò che la mano sul mio petto scendesse, poi la spostò sul suo petto, aprì due bottoni, permettendo di vedere chiaramente il suo seno.

"Cosa ne pensi?" lei chiese. "Ti piacciono? Babbo Natale vuole giocare con qualche giocattolo?"

Annuii, incapace di parlare. Si abbassò fino alla mia vita e mise il mio cazzo tra i suoi seni, spingendolo nella maglietta. Mentre lo faceva, emise qualche piccolo gemito, facendomi quasi venire. Si fermò e mi guardò.

"Posso assaggiarlo?" lei chiese. Ho annuito. Mi prese in bocca l'attrezzo senza esitazioni. La sua testa dondolava avanti e indietro con entusiasmo. Queste ragazze fanno qualcosa senza entusiasmo? mi sono chiesto.

Mi sono dimenticato della domanda mentre mi sentivo pronto a sparare. Il mio respiro si accelerò e Kai se ne accorse. Lei si staccò da me e si abbassò un po', con la bocca aperta e gli occhi a contatto con i miei. Sono venuto, sparando su tutto il suo viso perfetto e un po' nella sua bocca.

"Mhhh," fece le fusa.

Non potevo crederci. Avevo appena sparato il mio carico sulla studentessa più perfetta che avessi mai visto. Mi resi conto all'improvviso che la porta non era del tutto chiusa dietro di lei e sentii altre ragazze uscire nella stanza sul retro. Kai si accorse che guardavo fuori dalla porta.

"Non preoccuparti, verrà il loro turno", ha detto. "Saremo qui tutta la settimana." Lei si alzò e uscì dalla porta. Li ho sentiti andarsene tutti e sono rimasto lì, con il mio cazzo ormai flaccido ancora fuori dai boxer.

Ci ho pensato tutta quella sera e il giorno dopo. Ero sicuro di averlo immaginato, ma quando è arrivato il momento di andare al lavoro, eccoli lì, un gruppo di ragazze di una confraternita in costumi da elfo e la signora Claus, la loro leader.

"EHI!" Disse Kai felicemente mentre entravo nella stanza sul retro. "Lo spogliatoio è aperto."

"Grazie, Kai," risposi. Non potevo ancora credere che mi avesse succhiato il cazzo con nonchalance il giorno prima. Sembrava totalmente impassibile.

Ho aperto la porta. Non era vuoto. Invece c'erano due ragazze, in topless, con i loro abiti da elfo stesi accanto a loro.

"Oh, ehi," disse una delle ragazze. "Mi sono divertita ieri."

"Anch'io," dissi di riflesso, cercando di mantenere la calma.

"Sì, ti abbiamo sentito", disse l'altra ragazza. "Sembrava che ti fossi divertito molto." Sono arrossito.

"Aspetterò qui," dissi.

"Oh no, non aspettare per conto nostro!" le ragazze mi hanno tirato dentro. "Tu sei Babbo Natale! Noi dovremmo essere i tuoi piccoli aiutanti!" Hanno cominciato a sbottonarmi la camicia.

"Io, uh... io," non riuscii a finire la frase perché la ragazza dietro di me si chinò e mi sbottonò i pantaloni. Potevo sentire le sue tette giovani e sode sulla mia schiena nuda. Mi ha abbassato i pantaloni e con loro i boxer.

"Oh, oops," ridacchiò.

"Bene, ora che il gatto è fuori dal sacco..." la ragazza in piedi di fronte a me si attenuò. Ha fatto rimbalzare le sue tette sul mio cazzo per un secondo, poi si è alzata e si è girata. Si guardò alle spalle mentre si abbassava le mutandine. Ho visto il suo bel culo succoso sbirciare fuori, poi mentre si chinava ulteriormente ho visto la sua figa perfetta e ben rasata luccicare tra le sue cosce. Si morse il labbro inferiore e scosse il sedere, avvicinandosi sempre di più alla mia furiosa erezione. Ho sentito una guancia colpire il mio cazzo, poi l'altra. Ha mosso il culo sul mio cazzo e ha iniziato a strofinarlo.

"Ahh," . Poi ho sentito qualcosa sul mio sedere. All'improvviso mi sono ricordato dell'altra studentessa dietro di me. La sua lingua mi massaggiava le pacche, e poi sentii la sua lingua scivolare tra di loro, mentre il mio cazzo era tra le guance di fronte a me.

Poi, la ragazza di fronte a me si sporse ancora di più in avanti. Il mio cazzo si è strofinato sulla sua figa.

L'ho sentita gemere, poi ha spinto indietro e la sua figa mi ha avvolto. Lei si è rivoltata verso di me mentre da dietro sentivo che il mio buco del culo veniva leccato.

"Oh, oh cazzo!" Ho gridato. Il mio cazzo pulsava quasi violentemente e sentivo il mio sperma accumularsi. "Sto arrivando!" Lei allora ha spinto indietro con forza. Mi sono bloccato dentro. Non appena l'ho cacciata tutta, si è allontanata da me ed è rimasta piegata. Ho visto il mio sperma gocciolare fuori dalla sua figa e ho sentito un clic.

"Cosa? Cos'era quello?" Ho chiesto. Poi ho notato che la ragazza dietro di me stava scattando delle foto.

"Oh, solo una foto, non ti dispiace, vero Babbo Natale?" fece le fusa. "Fa parte della nostra, beh, raccolta fondi."

"Eh? Raccolta fondi?" Ero confuso. "Per la confraternita?"

"Sì, dovresti parlare con Kai", rispose. Presero i loro costumi e se ne andarono. Indossarono i costumi mentre attraversavano la stanza sul retro. Finii di indossare il costume e uscii dallo spogliatoio.

"Ehi," Kai rimase lì a guardarmi. "Quindi ti sono piaciute Kara e Trish? Lavorano bene insieme."

"Molto, ma non sono sicuro di cosa stia succedendo", ho ammesso. "Hanno detto qualcosa sulla raccolta fondi?"

"Oh, sì," disse Kai, "Abbiamo un sito porno misto e questo mese realizzeremo un tema di Babbo Natale. In realtà, c'è un concorso anche con alcune delle altre confraternite sul sito. Vince chi ottiene i video o le immagini migliori a tema Babbo Natale. Ci sono alcune categorie: elfi giocosi, Signora Claus e Babbo Natale a sorpresa. Alcune delle altre confraternite utilizzano ragazzi di confraternite, ma abbiamo pensato che sarebbe andato bene meglio se venissimo a scopare un vero Babbo Natale."

"Quindi stai dicendo che questi sono per il tuo sito porno?" Ho chiesto. "cosa ne ricavo?"

"Uhm, certo, puoi scopare con le pornostar studentesse," ha risposto.

"Oh, per me va bene," risposi. "Posso guardare i video?"

"Certo, possiamo procurarti una password di accesso," rispose Kai, "se vinciamo."

"Uh... certo," dissi. "Ma per essere sicuro che noi, o tu, vinciamo, non dovresti fare più scene? Voglio dire, solo per essere sicuro."

"Oh, sì, staremo qui tutta la settimana. Spero che anche tu riuscirai ad arrivare alla fine della settimana." Kai si chinò e mi baciò sulla guancia. "In caso contrario, dovremmo trovare un nuovo Babbo Natale, e questo rovinerebbe i video, cambiando adesso."

"Aspetta, mi hai filmato?" Ho chiesto.

"Certamente," Kai mi guardò come se fossi pazzo. "Non ti dispiace, vero?"

Ci ho pensato un attimo: "Assolutamente no. Filmate pure".

"Bene, possiamo?" chiese Kai. "Penso che dovremmo andare a giocare a Babbo Natale e alla signora Claus."

Uscimmo dalla stanza sul retro e facemmo la nostra routine. Non riuscivo a concentrarmi, sapendo che avrei continuato a scopare tutte queste studentesse. Erano tutti felici come sempre e con la coda dell'occhio ho notato che uno degli elfi continuava a farmi l'occhiolino. Ho chiesto a Kai chi fosse.

"Oh, lei," chiese Kai, "Quella è Lily. Ti piacerà."

La mia mente vacillò. Non avevo idea di cosa significasse, ma mi rendeva emozionato per la fine della giornata. Finalmente la giornata si è conclusa. Non vedevo l'ora di tornare nello spogliatoio. Poi, alla fine del turno, il signor Mathers mi ha chiamato nel suo ufficio. Ero nervoso per l'incontro. Mi aveva scoperto? Mi sono precipitato in ufficio.

"Allora, come va con le ragazze della confraternita?" chiese il signor Mathers. "Sembrano carine."

"Uh, sì," ho risposto.

"Sembra che piacciano ai bambini", ha risposto Mathers.

"Sì," ho cercato di essere disinvolto.

"Ok, beh sembri occupato. Volevo solo vedere se stavano funzionando per te. Altrimenti possiamo recuperare il gruppo originale."

"NO! ho gridato involontariamente. "Uh, stanno bene. Mi piace lavorare con loro e sembra che vogliano davvero contribuire alla comunità. Penso che dovremmo lasciarle continuare."

"Molto bene, allora" disse il signor Mathers. Corsi fuori dalla stanza, sperando che i miei colleghi fossero ancora lì. Quando sono arrivato nella stanza sul retro era vuota. Mi sono spostato velocemente nello spogliatoio. Anche vuoto. Lentamente cambiai, sperando in una sorpresa sexy. Purtroppo non è successo. Ho fatto le valigie e poi sono uscito.

Una volta entrato nel parcheggio, si fermò un Hummer scuro.

"Babbo Natale!"

"Dov'eri Babbo Natale?"

"Ci sei mancato, tesoro!"

Una porta si aprì. Kai mi fece cenno di entrare. Ho obbedito con entusiasmo. Una volta dentro, due ragazze hanno preso la mia borsa. L'hanno aperto e hanno tirato fuori il mio vestito.

"Vogliamo Babbo Natale con il suo vestito." Hanno ricominciato a togliermi i vestiti. Una delle ragazze ha iniziato a togliersi la maglietta. Quando le passò accanto al seno, rimbalzarono indietro. Ovviamente non indossava il reggiseno. Le sue tazze rimbalzavano bene e lei me le sfregava contro il viso. Un'altra bionda si è tolta i pantaloni. Il suo perizoma rosso aveva delle morbide rifiniture bianche, si sedette sul mio grembo nudo, massaggiandomi il sedere sul cavallo. Kai si è avvicinato, ma invece di baciarmi di nuovo, ha baciato la ragazza sulle mie ginocchia. Mentre si baciavano, la mano di Kai scivolò verso il mio cazzo. Lo accarezzò continuando a pomiciare. Lei si tirò indietro per un momento.

"Allora, vedo che hai incontrato Lexi," disse Kai felicemente. "Lei è la mia ragazza, ma non ho nulla in contrario a condividere." Ha tolto il top di Lexi e ha iniziato a baciarle le tette. Lexi ha iniziato a gemere e ha continuato a strofinarmi il sedere sul cavallo. Poi, Kai abbassò la bocca e leccò le mutandine di Lexi. Successivamente, ha abbassato quelle mutandine, lasciando il suo culo nudo sul mio cazzo e la sua figa esposta affinché Kai potesse leccarla, cosa che ha fatto con gioia. Il respiro di Lexi accelerò, poi iniziò a gemere forte.

"Oh, cazzo! Sì, Kai, continua a leccare! Sì! Sì! Sì!!!!" Lexi gridò. I muscoli del suo stomaco si tendevano e pulsavano mentre l'orgasmo le tormentava il corpo. Quando il suo orgasmo diminuì, la lingua di Kai si spostò sotto la figa di Lexi e si lanciò verso il mio cazzo. Mentre lo faceva sentii Lexi appoggiarsi all'indietro, costringendomi a sdraiarmi sulla schiena. Mentre lo facevo, Lexi si è posizionata sul mio viso e ho assaggiato la figa della studentessa. Era dolce e bellissimo, l'ho leccato e succhiato mentre Kai faceva lo stesso sul mio membro.

Poi Kai si è alzata e si è tolta il top, liberando le sue tette per rimbalzare mentre l'auto continuava. I suoi capezzoli rosa erano eretti e lei si sporse in avanti per abbassare pantaloni e mutandine. Si è spinta su di me e ho sentito la sua figa sul mio cazzo.

Mi sono sdraiato lì, con la figa sul cazzo. Ho sentito Kai e Lexi baciars. Poi Lexi si allontanò dal mio viso e si spostò verso un'altra delle ragazze. Era una delle ragazze di prima, di nome Trish. Tolse anche il top di Trish e poi si appoggiò all'indietro per lasciare che Trish la leccasse di nuovo. Kai continuava a strofinarmi il cazzo mentre guardava Trish scopare Lexi con la lingua. Kai si massaggia le tette mentre guarda la lingua della sua ragazza scopare.

Kai si alzò da me e si sporse per aiutare Trish a leccare Lexi. All'improvviso non avevo più nessuna ragazza con me, ma era fantastico guardare tre ragazze che giocavano insieme. Mi sono guardato intorno e ho notato che non una, ma altre tre ragazze stavano filmando quello che succedeva. Supponevo che avessero fatto lo stesso anche le altre volte. Ho guardato di nuovo Kai e Trish che si scagliavano contro Lexi. Il culo di Kai era sospeso, il suo piccolo buco del culo faceva capolino tra le sue guance. Mi guardai intorno per assicurarmi che nessuno avrebbe obiettato.

Le ho afferrato le natiche. Sembrava che non le importasse. Le ho infilato leggermente il cazzo nelle chiappe. Lei ha messo una mano sulla guancia destra del culetto e ha tirato verso un lato, dandomi più accesso a quel piccolo buco perfetto. Incoraggiato, mi sono spinto nella sua porta sul retro. Ho sentito un po' di resistenza mentre la capocchia cercava di entrare. Mi sono tirato indietro e prima che mi rendessi conto di cosa stava succedendo, Trish ha smesso di leccare Lexi e ha sputato su tutto il buco del culo di Kai, lubrificandolo bene. Poi lei mi è arrivata dietro e mi ha aiutato a tornare su quell'anello rosa in attesa. Ho spinto ancora, avvertendo ancora qualche resistenza, ma poi sono scivolato dentro.

"Oh, Babbo Natale!" gridò Kai. Ha spinto indietro il culo prendendo dentro la maggior parte del mio cazzo. Ha inspirato profondamente mentre spingevo dentro il resto e ho iniziato a spingere avanti e indietro. Lei gemette e inarcò la schiena. "Fanculo il mio culetto succoso! Fottimi! Oh sì, tesoro!"

Trish era ancora dietro di me e mi massaggiava le tette sulla schiena. Poi ha iniziato a baciarmi il collo e a passarmi una mano sul culo. Kai continuava a gemere, ma ora seppellì di nuovo la testa nella figa di Lexi. Anche Lexi cominciò a gemere, mentre Kai leccava al ritmo della mia scopata anale.

"Sto per venire!" Ho gridato. Kai continuava a spingere il sedere contro di me e io esplodevo dentro. Mi appoggiai a Trish, che era ancora dietro di me, e lei mi fece sdraiare lentamente e mi salì sopra, strofinando il suo corpo agile sopra di me. Poi ha leccato il buco del culo di Kai, da cui gocciolava il mio sperma. Lei leccava e leccava, mentre Kai continuava a fare lo stesso con Lexi. Alla fine tutto lo sperma se ne andò e tutte le ragazze si rannicchiarono nude contro il mio petto.

"Bel lavoro, Babbo Natale", disse Kai. "Penso che dovremo fare di più domani." Anche se avevo appena finito, il mio cazzo si irrigidì un po' a quell'osservazione. Tutti se ne accorsero e Lexi lo afferrò scherzosamente.

Sembra che abbiamo scelto il Babbo Natale giusto," disse Lexi, accarezzandomi.

"Sì, l'abbiamo fatto," rispose Kai. Si è avvicinata e mi ha baciato, a lungo e profondamente. Potevo assaporare la figa sulle sue labbra.

"Adoro essere Babbo Natale", ho detto. E tutte risero maliziose.

Erotika

Esplora una vasta collezione di storie e libri su Erotika. Trova la tua prossima lettura preferita o condividi il tuo capolavoro!