Tutorial

Anale, croce e delizia

Questo articolo trae spunto da una domanda, affidata alla mia esperienza, da un affezionato lettore, Roby73

Il nostro amico mette il dito su un argomento sempre oggetto di discussione e di approfondimenti: il sesso anale, nella coppia tradizionale.


"Salve, volevo chiedere una cosa, con mia moglie facciamo spesso sesso anale e le vengo sempre dentro il culo. Volevo sapere se possono sorgere dei problemi."


Il rapporto anale, croce e delizia della coppia Italiana.

La sodomia è la più diffusa tra le perversioni, lo sapevate?

Le donne sono più fortunate, il loro apparato urogenitale non è molto disturbato dalla penetrazione nelle “retrovie”, mentre lo stesso non si può dire per i rapporti tra maschi. Nonostante l’eccitazione tenda a sopire fastidi e dolori, soprattutto nel caso che il compagno attivo sia molto dotato, il rapporto anale può provocare nel maschio fastidi e conseguenze.

Bene, veniamo alla domanda. Mia cara, per non darti risposte già scontate ho preferito farmi illuminare da un mio amico, specialista medico, che mi ha dato alcuni consigli.

Per prima cosa la preparazione: si sconsiglia alla donna di avere rapporti anali improvvisi, al contrario sarebbe molto opportuno pianificare questo tipo di accoppiamento, per permettere a Lei di prepararsi adeguatamente.

Prima del rapporto sarebbe opportuno andare in bagno e procedere, anche con l’ausilio di una pompetta, a tenere accuratamente pronto e pulito l’intestino, per evitare sensazioni di fastidio ma, soprattutto, la fuoriuscita di feci. A parte l’imbarazzo, gli escrementi sono altamente inquinanti e possono diffondere infezioni. Infatti per un sicuro rapporto anale si consiglia l’uso del preservativo, mentre si sconsiglia di cambiare allegramente “buchetto”. Insomma, se si scopa dietro si dovrebbe terminare dietro, perché il pene può facilmente trasportare in vagina una bella caterva di batteri, che non danneggiano lo sfintere, mentre possono procurare infezioni e candidosi all’utero.

Ancora, esiste un piccolo dildo, a forma di goccia, fatto apposta per il massaggio anale preparatorio, si consiglia di usarne uno in vetro oppure in ceramica.

L’utilità di questo oggetto è quella di permettere un massaggio delicato, non troppo invasivo, del buchetto. Bisogna procedere con una lenta e delicata introduzione, aiutandosi con la saliva o con un lubrificante gel, specifico. Una volta dentro è consigliabile lasciare l’oggetto tranquillo per un po’, quindi, dopo qualche minuto, si dovrebbe iniziare a giocarci: premendolo fuori con l’uso dello sfintere, per reinserirlo piano con le dita. Questa sollecitazione, dopo non meno di una decina di minuti, porterà due benefici alla sodomizzazione imminente: lo sfintere si predisporrà alla giusta elasticità, pronto ad accogliere senza indurirsi l’entrata del cazzo, per quanto grosso, inoltre, la mucosa intestinale stimolata dalle sollecitazioni inizierà a emettere un lubrificante naturale, il più idoneo alle operazioni di introduzione e fuoriuscita rapida, tipiche dell’inculamento.

Ovviamente, questa preparazione, se condivisa con un partner paziente e giudizioso, può diventare un gustosissimo gioco erotico preliminare.

In fine sì, troppo sesso anale non fa bene, anzi. Si tratta di una forzatura contro-natura e, specialmente nel caso, di "professionisti del sesso", come attrici e attori porno, prostitute, trans, può portare a una serie di patologie (contagi a parte), come: il prolasso dei tessuti, la perdita della capacità contenitiva dei muscoli dello sfintere e perfino favorire il cancro.


Ti è piaciuto questo racconto?

1 commenti

Adelio
Feb 15, 2024 at 10:45 am

Concordo appieno. Eppoi siccome lo si pratica alla ricerca di un piacere più raffinato va proprio tenuto conto di quanto sopra. Altrimenti che piacere c'è nel recare danno propria alla compagna?

avatar
Ciao, io sono

Giovanna Esse

Autore su Erotika

Scrittrice e blogger di racconti e articoli, in prevalenza di genere erotico e per adulti. Benvenuti in erotika.app , il lato piu' elegante del piacere raccontato. Info, domande e confessioni anche scrivi a La Posta di Giovanna.

Vedi Mio Profilo